Ampliamento villa unifamiliare

Residenziale

Descrizione

L’intervento ha per oggetto l’ampliamento di una villa privata, ubicata in fascia pre-montana, attraverso l’inserimento di un volume adibito a serra solare captante. Lo sviluppo progettuale del nuovo elemento si è concentrato principalmente su due aspetti principali: l’inserimento nel contesto e la funzione bioclimatica. Su tali presupposti si sono basate le scelte progettuali, facendo in modo che nessun obiettivo fosse penalizzato.

L’involucro della serra, di forma parallelepipeda, è costruito da una struttura in scatolari di acciaio preverniciati a polvere, serramenti in alluminio apribili e vetri trasparenti con vetro-camera sia per le facciate che per l’intera copertura. La scansione delle parti vetrate, in facciata come in copertura, risulta regolare: suddivisa in 7 elementi trasparenti per i lati lunghi, 7 per la copertura e 3 per il lato corto. Vista la particolare situazione del costruito, si è scelto di sfruttare al massimo lo spazio a disposizione per le facciate Est e Ovest, in modo da massimizzare la superficie captante durante tutta la giornata nel periodo invernale. Il calore così accumulato viene in seguito introdotto nell’abitazione attraverso moti convettivi naturali o meccanicamente quando necessario. Per inserire al meglio nel contesto il nuovo oggetto architettonico si è scelto di mantenere gli allineamenti con le parti esistenti dell’abitazione.

Il sistema schermante per la stagione estiva è anch’esso pensato per garantire un comfort climatico interno durante i periodi caldi e, allo stesso tempo, fare in modo che l’inserimento del nuovo corpo risulti il più mitigato possibile rispetto la preesistenza. Gli schermi sono costituiti da telai metallici su cui vengono disposte, in senso orizzontale, le doghe brise-soleil in legno composito. Gli elementi schermanti sono 14 per ogni lato lungo, 2 per ogni parte vetrata. Le ante in facciata possono essere aperte o chiuse manualmente a coppie con sistema “a libro” facendole scorrere di lato su apposite guide. Anche la copertura è schermata con le stesse modalità con l’unica differenza nel sistema di apertura degli schermi: sempre manuale, in questo caso con sistema “a ribalta” con le coppie di schermi che ruoteranno su cerniere connesse alla struttura sottostante. La scelta del materiale, il colore e l’orientamento di questi elementi è conseguenza della volontà di richiamare la tessitura, anch’essa orizzontale, tipica del legno del sistema Blockhaus con cui è stata costruita la casa.

10